Skip to Content

L’associazione Artecittà si riconosce nell’ immagine che la rappresenta: una mano di donna regge con cura la città di Bologna, con le sue antiche mura e porte d’accesso, con la via Emilia che l’attraversa e le sue due torri nel centro. Aggrega persone, energie, competenze ed abilità diverse con:
- la voglia di contribuire a tutelare e far conoscere il patrimonio storico della città e del suo territorio, ravvivandone la memoria e rafforzando il senso di appartenenza;
- l’intento di abbellirla e renderla più gradevole e vivibile, intervenendo in luoghi e spazi che necessitano di cura e valorizzazione in forma partecipata
- il coinvolgimento di giovani e meno giovani, bolognesi e non, sia singolarmente che in forma organizzata (scuole, associazioni, comunità, imprese, ecc.).
Artecittà investe nella valorizzazione delle varie abilità presenti e operanti dentro e fuori l’associazione, quali scultori, pittori-decoratori, mosaicisti, writers e street-artists; artigiani; esperti in verde ornamentale e tutela del paesaggio; architetti ed ingegneri civili; storici e filosofi; etc.. È stata creata da persone di età, competenze, abilità differenti.

 

 Giuseppe Parenti

“Sono un architetto bolognese di 66 anni. Scultore, decoratore e grafico. Appassionato di storia cittadina, ho pensato di dedicarmi alla divulgazione storica mettendo la mia arte in esperienze creative “partecipate” e nell’allestimento di mostre didattiche, soprattutto con e per i giovani delle scuole.”

 Nadia Brandalesi

“Ho 59 anni. Sono decoratrice mosaicista e ho deciso di mettere a disposizione di Artecittà il mio mestiere e la mia passione per il colore e per il “bello”, promuovendo la conoscenza delle bellezze del nostro territorio e partecipando ad esperienze creative di “cittadinanza attiva” con bambini, giovani e “meno giovani”.”

Giulio Crisigiovanni

“Sono specializzato in verde ornamentale e tutela del paesaggio e voglio, con la mia passione per la natura e le mie competenze professionali, contribuire al migliorare la qualità degli spazi urbani.”

Livia Vannini

“Ho 29 anni e sono laureata in Ingegneria Edile-Architettura.
L’impegnativa tesi di laurea dal titolo “Restauro ed efficienza energetica: Palazzo d’Accursio” mi ha fatto capire quanto sia importante la conservazione e all’attualizzazione funzionale dell’enorme patrimonio storico-architettonico di Bologna. Per questo ho aderito con entusiasmo all’Associazione. In particolare mi piacerebbe organizzare seminari ed eventi culturali sul patrimonio storico-artistico della città e del suo territorio in collaborazione con ASS.I.A.BO (Associazione Ingegneri ed Architetti di Bologna).”

Cesare Parenti

“Sono un matematico, bibliofilo e cultore di storia medioevale. Ho un’esperienza di insegnamento universitario e pertanto intendo impegnarmi per migliorare la conoscenza dei soci sul patrimonio storico-artistico della nostra città.”

Patrizia Gigante

“Amo Bologna e la voglio bella e partecipata.”

Dario Vannini

“Ho 35 anni e sono laureato in Ingegneria Edile-Architettura. Gli studi di storia dell’architettura e restauro dei monumenti hanno accresciuto l’amore per la mia città e il desiderio di partecipare direttamente alla sua conservazione, valorizzazione ed abbellimento.
Intendo favorire un collegamento fattivo di “Artecittà” sia con l’Università che con l’Associazione Ingegneri e Architetti di Bologna.”

Paola Mancini

“per 40 anni ho fatto l’insegnante e voglio continuare a mettere a disposizione della mia città questa mia lunga esperienza didattica e di sostegno all’handicap tramite la creazione di laboratori di manualità.”

 Wilma Ecchia

“Sono una pensionata che ama molto la sua città e che soffre quando la vede sporca, non curata, disadorna. Quando due amici molto cari, Nadia e Beppe, mi hanno parlato della loro idea di progettare iniziative per rendere più bella Bologna, ho aderito immediatamente e con molto entusiasmo. All’interno dell’associazione intendo occuparmi dell’organizzazione di iniziative ed eventi.”